Navigation Menu+

Il futuro è nella plastica

Posted on mag 4, 2016 by in Arredamento | 0 comments

sedie plastica

Plastica, Ben. Il futuro è nella plastica” – siamo nel 1967 e un fresco di studi Ben Braddock (interpretato da Dustin Hoffman) si sentiva dare questo consiglio nel film “Il laureato”. È da dire: l’intuizione del regista Mike Nichols fu geniale, la vera e propria profezia di un mondo nuovo. Una profonda trasformazione delle cose: slegate dalla tradizione e create per la loro funzionalità.

Bene, quello che allora era il nuovo mondo, oggi è realtà a tutti gli effetti. Concentriamoci sul design, puntando una speciale lente d’ingrandimento sulle sedie monomateriale, costituite interamente di plastica.

Comode, pratiche e per tanto tempo legate a un utilizzo per esterno, da qualche anno le sedute in materiale sintetico sono entrate a far parte delle mura domestiche.

Forme raffinate, colori brillanti e design corrono sugli stessi binari di praticità, comfort e funzionalità.

Resistenti e leggere, verniciate o trasparenti con le loro linee sono un complemento versatile, capace di adattarsi sia agli ambienti outdoor che a quelli indoor.

Tutt’altro che anonime, le sedie in plastica diventano un elemento fondamentale per accendere con toni fluo un angolo spento della tua casa, oppure al contrario equilibrare con nuance non-colore stanze con arredi eclettici dalle differenti finiture e stili.

In salotto, in cucina, ma anche in terrazza o in giardino. Le sedie in plastica trovano sempre il loro posto. In & out, aveva proprio ragione Nichols: il futuro è nella plastica!

 

Metteresti una sedia in plastica nel tuo indoor?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: