Navigation Menu+

Prendervi cura del vostro ombrellone in 4 semplici mosse

Posted on ott 15, 2014 by in Complementi d'arredo | 0 comments

Come pulire l'ombrellone

L’estate è quasi finita, ed è ormai arrivato il momento di mettere al riparo i nostri mobili da giardino.

Per evitare spiacevoli sorprese in primavera, è importante pulirli per bene. Se prendersi cura di sedie e tavoli può essere relativamente facile, di solito l’ombrellone crea qualche problema in più.

Per questo, oggi vi veniamo in aiuto con 4 semplici mosse che vi permetteranno di pulirlo facilmente per rincontrarlo poi in primavera più bello che mai.

Come pulire l'ombrellone

  1. Pulire: se pioggia e grandine hanno lasciato macchie sulla tela del vostro ombrellone, armatevi di spugna e detergente neutro. Per le macchie più ostinate potete provare con la trielina, oppure con una soluzione di acqua tiepida e sale grosso. Risciacquate tutto con cura, usando un panno bagnato d’acqua.
  2. Asciugare: qualunque sia la composizione del tessuto, mettete l’ombrellone ad asciugare sotto il sole per molte ore, se necessario addirittura per un paio di giorni, così da eliminare ogni traccia di umidità. Fatelo ora prima che le giornate di sole si accorcino troppo!
  3. Ritoccare: se le parti metalliche presentano tracce di ruggine, è il caso di passare un antiruggine, mentre per le superfici lignee danneggiate basterà una vernice apposita.
  4. Riporre: quando l’ombrellone è perfettamente asciutto, potete chiuderlo, avvolgerlo in una custodia traspirante e riporlo in un luogo asciutto.

In questo modo, l’ombrellone starà al sicuro in cantina o in garage, protetto dai rischi di muffe e altri danni, e l’anno prossimo sarà come nuovo, pronto per essere il protagonista dell’estate 2015!

Quanti di voi l’hanno già fatto?

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: